Articolo completo al link: www.borsaitaliana.it


“Si stima che circa il 98% del consumo dei contenuti video si sposterà nei prossimi dieci anni su formati brevi e su piattaforme mobili, dal telefonino al tablet. Episodi da 5 a 8 minuti al massimo, che i ragazzi potranno guardare in pullman o in metropolitana mentre vanno a scuola. E’ la frontiera dei contenuti digitali di nuova generazione il nostro core business. Nel mondo solo due operatori capaci di produrre ad altissimo livello sono focalizzati su questo settore, uno è Jeffrey Katzenberg con la sua Quibi miliardiaria, poi viene la nostra Iervolino Entertainment, che è capace di competere con i maggiori produttori indipendenti americani, di attrarre grandissime star, sfruttando anche la competenza di un team che in 10 anni ha prodotto più di 60 film con i maggiori nomi di Hollywood”. Andrea Iervolino, presidente, amministratore delegato e azionista della Iervolino Entertainment, quotatasi lo scorso agosto sull’AIM Italia di Borsa Italiana, è, a 31 anni, uno dei maggiori produttori cinematografici del mondo, ha lavorato con personaggi del calibro di Al Pacino, Antonio Banderas, Alec Baldwin, James Franco, Sarah Jessica Parker e Johnny Depp.